Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione. Alcuni cookies ci permettono di avere statistiche sulle visite tramite Google Analytics, su cosa viene letto, su quali link vengono usati. Altri ci consentono di usare servizi di terzi, come quando incorporiamo audio e video, o diamo la possibilità di condividere un articolo sui social media. I cookie di profilazione servono per accedere alle sezioni riservate del sito. Puoi accettare i cookies cliccando sul pulsante o continuando a navigare, oppure puoi uscire dal sito o bloccare i cookies tramite le impostazioni del tuo browser.

LSCImpara de prepotenza dai mejo geni da'a storia

Fleming scoprì la penicillina perché, partito per le vacanze, aveva lasciato il laboratorio sporco. Newton, per studiare il funzionamento della vista, si infilò un ago in un occhio. Buzz Aldrin ha realmente preso a pugni un complottista che negava l’allunaggio. I benpensanti lo chiamerebbero pensiero laterale, approccio alternativo, intuizioni non convenzionali. Per noi a Roma la parola adatta è un’altra: coattanza, ovvero l’atteggiamento mentale e fisico di chi sa come imporsi nelle situazioni, nel bene e nel male, con arroganza, simpatia e un pizzico di bonaria ingenuità. E non siamo dunque noi a portarla nella scienza. C’è già. È quella che spinge gli scienziati a sezionare le cellule, a schiantare i protoni, a bombardare gli asteroidi, a costruire rilevatori lunghi chilometri per catturare onde gravitazionali infinitesimali. La coattanza è una delle tante, imperscrutabili e irrinunciabili vie che portano alla scoperta e al progresso. La più divertente, tra l’altro, e anche la meno raccontata. Noi la portiamo allo scoperto: la divulgazione tradizionale comincia solo a scoperta già avvenuta, con lo scienziato in giacca e cravatta che racconta la verità acquisita. Ma dietro c’è un processo che richiede tante altre qualità umane: perseveranza, cocciutaggine, faccia tosta. Ma anche imprecazioni, nottate in laboratorio, speranze taciute, angosce ed esultanze a squarciagola. Raccontiamo la scienza che si sporca le mani sperando così di renderla più vicina all’esperienza di tutti e, perché no, di strappare una risata.

Un architetto, un giornalista e un fisico ci spiegano la scienza in maniera insolita, divertente e... coatta.
Paolo Barucca, Sandro Iannaccone e Letizia Scacchi sperimentano la 'coattanza' per divulgare la penicillina di Fleming, gli algoritmi di Lovelace e tanto altro.
Dal 10 maggio in libreria la scienza come non l'avete mai letta. Da non perdere.

Scopritelo: http://bit.ly/ScienzaCoattaIbs

E se non ne avete abbastanza, La Scienza Coatta (dar vivo):

  • 13 Maggio - Pe Dilla Tutta Live Fondazione Gimema (coll. OHR)
  • 19 Maggio - Come Dilla Tutta Workshop 10-13 (coll. OHR)
  • 20 Maggio - Passeggiata con i ragazzi di Via Panisperna (coll. OHR)
  • 31 Maggio - Pe Dilla Tutta Live Libreria Yeti (coll. Fondazione EBRI)
  • 1 Giugno - Pe Dilla Tutta Live Communia San Lorenzo

Aggiornamenti su facebook.com/pg/LaScienzaCoatta/

Condividi
FaceBook  Twitter  

!00 anni ConversiRoma celebra i 100 anni dalla nascita 

del fisico Marcello Conversi

 

In occasione della Notte Europea dei Ricercatori

una serata-evento a San Lorenzo

Roma, 26 settembre 2017 - Sarà una serata interamente dedicata alla figura dello scienziato Marcello Conversi quella che si terrà negli spazi dell’Ex Dogana di San Lorenzo venerdì 29 settembre dalle 18 alle 2 del mattino. In coincidenza con la Notte Europea dei Ricercatori saranno celebrati i 100 anni della nascita del noto fisico italiano con incontri, dibattiti ed eventi di intrattenimento culturale dal titolo “Sulle tracce delle particelle. Storie di fisici da via Giulia al CERN”, nel ricordo delle importanti ricerche scientifiche portate avanti dallo stesso Conversi e dal gruppo di ricercatori che, durante la seconda guerra mondiale, lavorarono con lui negli scantinati del Liceo Virgilio di Via Giulia.

Durante l’evento, aperto a tutti e gratuito, verranno realizzate installazioni interattive e laboratori, mentre gli astronomi del RomaPlanetario proporranno in tre orari diversi lo spettacolo astronomico #OpenSpaces. Nella prima parte della serata avrà luogo un incontro, moderato dal giornalista de La Repubblica Luca Fraioli, con Fernando Ferroni, presidente dell’INFN – Istituto Nazionale Fisica Nucleare, lo storico della fisica Giovanni Battimelli, e con Viviana Fafone, ricercatrice della Collaborazione Virgo, tra i protagonisti della recente scoperta delle onde gravitazionali. Il dibattito sarà accompagnato da frammenti del docufilm di Adolfo ContiI ragazzi di Via Giulia”. A seguire si esibirà il gruppo Scienza coatta, un collettivo di divulgazione scientifica e umorismo in romanesco dell’APS Tavola Rotonda, nato per dimostrare che la scienza e gli scienziati non sono una “entità” lontana e impenetrabile ma, invece, possono appassionare e incuriosire tutti. La serata si concluderà con una festa in musica.

L’evento è promosso dall’Assessorato alla Crescita culturale con la direzione scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, l’organizzazione di MondoMostre e i servizi tecnico scientifici di Zètema Progetto Cultura, nonché con il coinvolgimento e l’attiva partecipazione dell’INFN. Vede la collaborazione della libreria scientifica “Assaggi” e la partecipazione dei giovani studenti romani del Liceo Edoardo Amaldi, intitolato all’importante fisico italiano, e del Liceo Virgilio, storico luogo in cui Conversi e gli altri giovani ricercatori, sfidando il coprifuoco durante la guerra, portarono avanti la loro ricerca in clandestinità.

Marcello Conversi è stato un fisico sperimentale, docente di fisica alle Università di Pisa e di Roma. Insieme a Ettore Pancini, Oreste Piccioni e Gilberto Bernardini, svolse negli anni della seconda guerra mondiale e in quelli immediatamente successivi un'importante serie di esperimenti sui raggi cosmici che segnarono di fatto la nascita della fisica delle alte energie e gli valsero almeno due candidature al Nobel. Giovane studente dell’Istituto di Fisica dell’Università di Roma La Sapienza, Conversi si rese protagonista nei giorni più caldi del bombardamento alleato di un gesto eroico che garantì la sopravvivenza della sua ricerca e dei macchinari utili a perseguirla. In un viaggio clandestino lungo i viali di Roma, insieme al suo amico e collega Oreste Piccioni, condusse i macchinari dall’Istituto fino agli scantinati del Liceo Virgilio di Via Giulia. Qui, nella mitica aula 70, i due scienziati insieme al subentrante Ettore Pancini, furono in grado di portare avanti gli studi che, successivamente, si sarebbero rivelati decisivi per la loro importante ricerca.

Negli anni cinquanta a Pisa diresse il progetto per la realizzazione di un avanzato centro di calcolo elettronico (il Centro Studi Calcolatrici Elettroniche, o CSCE) seguendo un suggerimento che Enrico Fermi aveva dato a lui, Giorgio Salvini e Gilberto Bernardini durante il Congresso di Varenna del 1954. Da questa iniziativa nacque la scuola di informatica italiana. Per questo ottenne nel 1961 la medaglia d'oro del Presidente della Repubblica. A partire dal 1970 Conversi e il suo gruppo lavorarono alla realizzazione di esperimenti al collider e+e- ADONE, a Frascati e successivamente prese parte a esperimenti sulle particelle contenenti il quark charm al Fermilab e al CERN, del cui comitato scientifico è stato Vice Presidente dal 1969 al 1975.

“Cogliamo l’occasione della notte dei ricercatori per celebrare la memoria di una personalità che ha dato tanto alla città, alla fisica ma anche alla vita civile di Roma – riflette il Vicesindaco con delega alla Crescita Culturale Luca Bergamo -. Marcello Conversi, il più giovane del gruppo dei ragazzi di via Panisperna, rimase a Roma per continuare a lavorare e resistere al fascismo. Fu una brillante mente e una persona sinceramente democratica”.

Leggi tutto: La Scienza Coatta all'ex Dogana - 100 anni dalla nascita del fisico Marcello Conversi

Condividi
FaceBook  Twitter  

Ben due eventi con La Scienza Coatta dal vivo (e ne arriveranno altri):

29 marzo 201729 marzo

Presentazione: Rita Levi-Montalcini - Una donna di frontiera @ Lo Yeti, via Pesaro angolo via Perugia, Roma

Presentazione della biografia a fumetti: "RITA LEVI-MONTALCINI Una Donna di frontiera." a cura dell'istituto EBRI-Rita Levi-Montalcini.
Ospiti speciali della serata La Scienza Coatta con "PE DILLA TUTTA LIVE" ...storie de scienza papale papale
INGRESSO LIBERO
Possibilità di gustare un ottimo aperitivo con prodotti di qualità preparato dalla Libreria Caffè "LO YETI"
Il fumetto: RITA LEVI-MONTALCINI Una Donna di frontiera.
La biografia di Rita Levi-Montalcini, premio Nobel, Senatrice a Vita, donna di grandi valori, in una Graphic Novel, liberamente tratta dall’autobiografia “Elogio dell’Imperfezione” (B&C), e da racconti di vita quotidiana raccolti dalla voce diretta dei suoi collaboratori.
La pubblicazione è stata realizzata dalla Fondazione EBRI -Rita Levi-Montalcini di Roma, da lei fondata, e sponsorizzata dal Senato della Repubblica, con la finalità di trasmettere i messaggi della scienziata anche a chi non ha avuto il privilegio di conoscerla. Fruibile anche dagli adulti, il fumetto è pensato per i giovani, perché la vita di questa grande donna possa essere per loro fonte di ispirazione, di incoraggiamento e di speranza nell’affrontare le scelte più difficili.
Più info qui: https://www.facebook.com/events/334816346914236/

1 aprile

Pe dilla tutta Live per PiumaDiMare + cena di pesce spese legali, @ LOA Acrobax, via della Vasca Navale 6, Roma

ore 19.00 - in Lunfarda: PE DILLA TUTTA LIVE, storie di scienza papale papale a cura de LA SCIENZA COATTA
L’entrata per il live sarà di 5 euro ma con in regalo un libro a vostra scelta!
Tutte le entrate del live saranno a sostegno del progetto di libreria indipendente Piuma di mare, che insieme allo sgombero di Alexis ha subito un furto di oltre 1000 euro da parte delle forze dell’ordine e che in questi giorni sta lottando per l’assegnazione di uno spazio comunale per una libreria di quartiere in via Ostiense 106.
ore 21.00 - in Sala Rossa
Cena di pesce a sostegno delle spese legali (necessaria la prenotazione). il prezzo del menù è fisso a €15
ore 23.00 - nella Yard a ingresso libero
DANCEHALL REGGAE CON RADIO TORRE SOUND SYSTEM, birra artigianale e mostre fotografiche
Più info qui: https://www.facebook.com/events/1686298395003516/

1 aprile 2017

Condividi
FaceBook  Twitter  

Officina bici Aniene... ovvero, Officina Bici “Riparazioni in corso” 2.0

Inauguriamo il 23 gennaio 2016 alle 16, alla presenza di Paolo Marchionne, presidente III Municipio, Gianna Le Donne, assessore all’ambiente III Municipio, Guendalina Foresti, Mercatino Conca d’Oro, Lorenzo Barucca, presidente A.P.S. Tavola Rotonda, Roberta Miracapillo, presidente circolo Legambiente Mondi Possibili, il nuovo spazio all'interno del Mercatino Conca d'Oro dove avrà sede l'Officina bici Aniene, curata da Claudia Tifi.

Oltre ad essere un punto fisso dedicato alla riparazione delle biciclette in cambio di un piccolo contributo, sarà anche sede di formazioni e laboratori sul tema della ciclomeccanica, oltre che luogo di partenza per la sensibilizzazione alle tematiche ambientali e della mobilità sostenibile per gli abitanti del Municipio III di Roma.

L'idea nasce qualche anno fa, con le formazioni in collaborazione con la ASL Roma 1 e il Municipio III, e prima ancora nella fucina di idee di Possibilmente, e si inquadra all'interno delle linee guida del nostro progetto "Lavoro, Bellezza, Futuro". Obiettivo è creare, all’interno di un territorio delimitato, un percorso di cambiamento durevole e avviare un motore economico auto-sufficiente e replicabile per la creazione di un’impresa sociale innovativa, per trasformare le opportunità e le competenze delle persone e del territorio in realtà economiche funzionanti. Inoltre punta sulla valorizzazione ambientale e territoriale dell’ambiente urbano, e con lo sviluppo di forme di mobilità sostenibili quali la ciclabilità.

Il contesto storico pone di fronte a nuove sfide che non lasciano l’ambientalismo scientifico isolato, ma cercano continuamente interlocuzioni con altri mondi che tendono altrimenti a rimanere chiusi. La promozione e l’inclusione sociale, le politiche giovanili e quelle per il lavoro, l’ innovazione tecnologica e lo sviluppo di servizi per il territorio, oltre a rappresentare alleanze strategiche per rendere più forte e trasversale l’associazionismo, migliorano la qualità del tessuto urbano e delle relazioni interpersonali che al suo interno si sviluppano.

Questo progetto si concentrerà nello storico quartiere di Montesacro, puntando sulla valorizzazione delle aree verdi, dei percorsi ciclabili e della Riserva Naturale della Valle dell’Aniene.

Inaugurazione officina bici Aniene

 

Condividi
FaceBook  Twitter  

Sottocategorie

Partners

Tina due srl    Il Casone Valle dell'Aniene    Legambiente Mondi Possibili

.
.

Partecipa via social network!

Cerca nel sito

Contatti

Per informazioni e per contattarci:
E-mail: info@tavolarotonda.orgsegreteria@tavolarotonda.org
Skype: Associazione Culturale Tavola Rotonda
Telefono: 06 87761893

Iscrizione alla Mailing list

Sei qui: Home Noi Progetti